Calvizie Elettrica

17.00
  • Svuota

A partire da 60 euro di acquisto, spese di spedizione gratuite

«Cosa bisogna avere per sedurre tante donne? Avere tutte le qualità di un futurista italiano. Corpo agile, forte, aggressivo. Muscoli militarizzati. L’eleganza e i capelli meravigliosi di Bruno Corra, oppure la calvizie elettrica di Marinetti».

Con queste parole Filippo Tommaso Marinetti, poeta futurista inquieto e instancabile, soprannominato “caffeina d’Europa”, per la sua reticenza al sonno e all’ozio, nonché all’ “alimento amidaceo” (ossia la pastasciutta, colpevole di infiacchire la tempra degli italiani), parlava della sua testa calva. Non già una condanna, quella calvizie precoce, ma un connotato in sintonia con la trepidazione futurista: una nuca come una lampadina accesa, trapassata costantemente da mille idee furibonde. Niente barba da pedante accademico o da hypster nullafacente, niente trapianti o parrucchini dissimulatori ma una sfacciata, insolente calvizie elettrica.