Escolios a un texto implícito II

Esaurito

Disponibile dal 15 settembre

A partire da 60 euro di acquisto, spese di spedizione gratuite

Di

Nicolás Gómez Dávila

Indice
Prefazione

«Il reazionario non è il sognatore nostalgico di passati conclusi, ma il cacciatore di ombre sacre sulle colline eterne».

Dopo il successo dell’antologia pubblicata da Adelphi, gli aforismi di Gòmez Dàvila  raccolti in questo secondo volume della sua opera monumentale – gli Escolios – vengono pubblicati per la prima volta in Italia. Provocatorio e antimoderno, ma anche ironico e pungente, il reazionario colombiano si definisce non “sognatore nostalgico di passati conclusi, ma il cacciatore di ombre sacre sulle colline eterne”. Gòmez Dàvila merita di essere annoverato tra i grandi (dissacratori) della filosofia contemporanea, accanto a Nietzsche e Cioran.

Traduzione e curatela di Loris Pasinato

pagine:250
anno:2018

Nicolás Gómez Dávila (1912-1994) crebbe con l’idea che “la cultura è tutto ciò che non può insegnare l’università”: così raccolse nella biblioteca della sua casa a Bogotà più di 30 mila volumi, formandosi da autodidatta. Nel 1954 e nel 1959 furono stampati Notas I e Textos I, due raccolte rispettivamente di aforismi e di saggi. Da entrambe emergeva già tutta l’indole del reazionario antimoderno e antiprogressista.

Bibliografia: