In offerta!

Brigitte Bardot. Un’estate italiana

20.00 19.00

993 disponibili

20.00 19.00

Disponibile dal 2 luglio

A partire da 60 euro di acquisto, spese di spedizione gratuite

Di

Mauro Zanon

Indice
Prefazione

Quella tra l’Italia e Brigitte Bardot è una delle storie d’amore più affascinanti del Novecento, una storia d’amore come un’estate italiana lunga vent’anni.

All’inizio degli anni ’50, quando Parigi ancora la snobbava, Brigitte non immaginava di diventare BB, l’icona erotica di un’epoca, la diva perseguitata dai paparazzi e il volto innocente e insieme malizioso di una rivoluzione dei costumi che avrebbe cambiato il concetto di femminilità. Se non fosse arrivata a Roma, forse, non lo sarebbe mai diventata. È passeggiando per via Veneto che questa diciannovenne un po’ insicura attira su di sé le attenzioni del milieu cinematografico, esordendo tra i grandi della settima arte. Il biondo dei capelli lo si deve all’intuizione di un parrucchiere di Cinecittà, la celebre scena di Et Dieu… créa la femme a un ballo infuocato sui tavoli dell’Hostaria dell’Orso. Ecco come nasce il mito di BB, sotto un sole tutto italiano, in un’estate lunga trent’anni, fatta di incontri, film e amori indimenticabili. Dalla Roma della “Dolce vita” alla Cortina del jet set internazionale, dalla Capri del “Disprezzo” alla Spoleto dei Sessanta accanto a Mastroianni. Senza dimenticare la Verona di Nico Buono, il poeta sognatore che per lei finì in carcere, le notti parigine con Raf Vallone e l’estate del ’68, passata a Saint-Tropez tra le braccia di Gigi Rizzi.

Con i bozzetti inediti di Milo Manara e la prefazione di Giampiero Mughini.

pagine:190
anno:2020

Mauro Zanon nasce a una manciata di chilometri da Venezia agli sgoccioli degli anni Ottanta. Nel 2009 decide di andare in Francia, e di restarvi, dopo aver visto Baci rubati di Truffaut. È il corrispondente per «Il Foglio» da Parigi e collabora con le pagine di cultura de «Il Giornale». Nel 2017, dopo averlo intervistato a bordo di un Tgv, ha scritto un saggio sull’attuale inquilino dell’Eliseo, Macron. La rivoluzione liberale francese (Marsilio).