In uscita

Catalogo

  • Una donna alla finestra

    Pierre Drieu La Rochelle

    L'amore o la rivoluzione? Il piacere o la lotta? Drieu La Rochelle mette in scena il conflitto interiore di un rivoluzionario comunista e di una giovane donna borghese. La storia si svolge in una Grecia mistica, selvaggia e immobile, dove i grandi sconvolgimenti politici degli anni '30 fanno da sfondo a un amore che sembra impossibile. 

    14.00 12.00
  • Élites

    Le illusioni della democrazia

    AA.VV.

    Un'antologia di scritti di quattro grandi pensatori del primo Novecento, sul tema - consunto e annacquato dalla retorica democratica - delle élites e dei rapporti tra governanti e governati. Di stringente attualità, i testi riuniti in questo libro saggiano i primi interrogativi sorti intorno al ruolo delle élites nelle società di ogni tempo.

    13.00 11.05
  • Anni selvaggi

    L'avventura strapaesana di Mino Maccari

    Damiano Rossi

    Cresciuti ai margini di un regime che non è riuscito ad assimilarli, provinciali, baldanzosi, violenti, sono invisi dai gerarchi fascisti come dai paladini dell’antifascismo, odiano i «borghesi pantofolai», il razionalismo e l’urbanizzazione.

    15.00 12.75
  • Escolios a un texto implícito

    Volume Primo

    Nicolás Gómez Dávila

    “Tra poche parole è difficile nascondersi, come tra pochi alberi”: con questa convinzione l'ultimo dei reazionari, Gomez Dávila, distillò i suoi fulminanti aforismi sul mondo, l’uomo, la storia.

    15.00 12.75
  • Tutta la nostra intelligenza

    Il concetto di egemonia in Gramsci

    Salvatore Schinello

    Chi è l'intellettuale? Quale il suo ruolo nella società? E quale il suo rapporto con il potere?

    12.00 10.20
  • L’annessione

    violenza politica nell'Italia postunitaria

    Dario Marino

    Chi conosce la storia del meridione sa bene che il sottosviluppo di questa terra appartiene alla storia dello sviluppo del capitalismo nazionale.

    16.00 13.60
  • Il tramonto dei Lumi

    Storia della letteratura francese da Chateaubriand a Houellebecq

    Andrea Vannicelli

    Questo non è soltanto un libro sulla letteratura francese: è un quadro che ritrae con la forza delle parole tutta la scala cromatica dei sentimenti e delle contraddizioni che compongono l’archè, il principio, lo spirito, il genio di un popolo.

    17.00 14.45
  • L’ultimo uomo

    Malthus, Darwin, Huxley e l'invenzione dell'antropologia capitalista

    Enzo Pennetta

    È una storia di intrighi, di scoperte, di ipotesi, di manipolazioni, ma è anche il racconto della nascita dell'ideologia progressista, a partire dai sogni e le utopie di Francis Bacon e Auguste Comte fino ai più recenti esperimenti di ingegneria sociale: il birth control e la teoria gender.

    16.00 14.00
  • Alle porte di Damasco

    Viaggio nella Siria che resiste

    Sebastiano Caputo

    La guerra in Siria, al pari di quella in Vietnam negli anni Settanta, verrà ricordata nei libri di storia come la più grande sconfitta militare del mondo occidentale.

    13.00 11.05
  • Tutti Classici Contemporanea
  • /

Magliette & Poster

  • Calvizie Elettrica

    Niente barba da pedante accademico o da hypster nullafacente, niente trapianti o parrucchini dissimulatori ma una sfacciata, insolente calvizie elettrica.

    17.00
  • Punk Islam

    Dopo le streghe e gli alchimisti, tra la bohème e l’anarco-individualismo, prima dei beat, degli hippie, dei rebel rebel, al confine tra una cartomante gitana e una sacerdotessa.

    17.00
  • Il bravo dottore

    Niente a che vedere con il “medico della mutua” bonario e un po’ pigro. Louis-Ferdinand Céline è un romanziere maledetto, paranoico, apocalittico.

    17.00
  • Übermensch

    Un supereroe che ci ha salvato dall’aria fritta dell’idealismo, dalle panzane dei razionalisti e dai buoni propositi dei moralisti, per farci danzare anche a noi sul caos dell’esistenza. 

    9.00
  • Stati Canaglia

    Quando al banchetto dell’Impero del bene tutti i posti a sedere sono occupati, è meglio tifare per chi si è seduto dalla parte del torto

    9.00

Rivista

Il Bestiario

Lavorare manca? Molti plurilaureati sono costretti ad abbandonare anche la più ragionevole ambizione lavorativa gettandosi nei call-center o per qualche start-up che gli infila uno zaino con del sushi sulle spalle e li fa pedalare nella gincana delle grandi metropoli. Abbiamo studiato e sognato troppo o oggi siamo diventati, Giovanni Papini su Lacerba più di cento anni fa, «carne da cannone e carne da macchina», addestrati come siamo al consumo, alla schiavitù, alla competizione fratricida.

Vai al sito

Il sito utilizza cookie per migliorare la navigazione e il sito stesso, per fini statistici, per la visualizzzione di video e per condividere argomenti sui social network. Proseguendo sul sito l’utente accetta l’utilizzo dei suddetti cookie. Per maggiori informazioni consulta l’ Informativa Estesa..